Pages Menu
TwitterFacebook
Categories Menu

Posted by on Lut 22, 2013 in Kuchnia toskańska | 2 comments

Toskański chleb

Toskański chleb

Bez niego kuchnia toskańska nie istnieje. Dlatego najwyzsza pora na opublikowanie tego przepisu. Wybralam najlatwiejszy z mozliwych. Nie wszyscy maja zaczyn drozdzowy w domu. W tym przepisie podaje jak latwo zrobic „szybki” zaczyn. Chleb wychodzi wspanialy. Ja zrobilam dwa ogromne bochenki.

Chleb toskański / Pane toscano

Skladniki:

500 gram maki pszennej

300 ml wody

1 lyzka cukru

20-25 gram drozdzy

toskanski_chleb_moja_toskania

Przygotowanie zaczynu:

Zaczyn przyrzadzamy go ze 100 gram maki, 50 ml letniej wody oraz 10 gram drozdzy. Wszsytkie skladniki mieszamy ze soba. Mozna zrobic to lyzka, jednakze w koncowej fazie ulepic reka kulke zaczynowa. Odstawiamy do wyrosniecia na 12 godzin. Pojemnik z zaczynem musi byc przykryty przezroczysta tasma kuchenna.

zaczyn_chleb_toskanski

 

 

Przygotowanie ciasta:

 

Po uplywie 12 godzin wrzucamy zaczyn do glebokiego naczynia. Dodajemy 250 ml wody, 400 gram maki, cukier i 15 gram drozdzy. Wyrabiamy dotad dopoki nie otrzymamy elastycznego, miekkiego ciasta, ktore nie przykleja sie do rak. Jesli tak sie dzieje, mozemy dodac jeszcze make. Wyrobione ciasto odstawiamy na minimum 1 godzine. Przykrywamy je wilgotna sciereczka tak, by wierzch ciasta nie wysuszyl sie. Po uplywie czasu z ciasta formujemy 2 bochenki chleba, kladziemy na blasze uprzednio wylozonej papierem do pieczenia. Przykrywamy wilgotna sciereczka i odstawiamy na 1 godzine do wyrosniecia. Pieczemy w temperaturze 180 stopni przez okolo 30 minut. Po upieczeniu pozostawiamy chleb na 15 minut w piekarniku dzieki czemu skorka bedzie chrupiaca.

aleksandra_seghi_chleb_toskanski

 

In una ciotola capiente preparare la biga(*) impastando 100 gr di farina con 50 ml di acqua tiepida, 5 gr di lievito di birra e lasciar lievitare per 12 ore coprendo la ciotola con una pellicola trasparente. L’impasto deve essere lavorato abbastanza per renderlo omogeneo. Quando la biga sarà pronta, versare la biga in una pirofila capiente, unire l’altra acqua, la farina, lo zucchero, il lievito e impastare energicamente fino ad ottenere una pagnotta di pasta omogenea, elastica, morbida e non appiccicosa (aggiungere altra farina se necessario). Lasciare riposare il tempo necessario alla lievitazione (all’incirca 1 ora) avendo cura di coprire la pirofila con un panno umido per non far seccare l’impasto. Quando la pasta sarà lievitata, versarla su un piano, darle la forma di una pagnotta rotonda e metterla in una teglia bassa, capiente e foderata con carta forno. Coprirla con un panno umido e lasciar riposare per un’altra ora. Quindi infornare a 200 gradi per 40-50 minuti. Quando il pane sarà pronto, spegnere il forno e lasciarlo al suo interno per altri 10 minuti così da ottenere una crosta più croccante. Estrarre e lasciar raffreddare su una gratella. Nota: Il tipico Pane toscano dovrebbe essere cotto nel forno a legna. La sua caratteristica è di essere completamente privo di sale, quindi è ideale per accompagnare cibi particolarmente saporiti, come prosciutto toscano tagliato a mano, o anche piccanti. (*) La biga è un preimpasto lasciato fermentare per diverse ore (da 12 a 48) e viene impiegato nella panificazione. L’impiego della biga permette di ottenere un prodotto con maggiore digeribilità,

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.In una ciotola capiente preparare la biga(*) impastando 100 gr di farina con 50 ml di acqua tiepida, 5 gr di lievito di birra e lasciar lievitare per 12 ore coprendo la ciotola con una pellicola trasparente. L’impasto deve essere lavorato abbastanza per renderlo omogeneo. Quando la biga sarà pronta, versare la biga in una pirofila capiente, unire l’altra acqua, la farina, lo zucchero, il lievito e impastare energicamente fino ad ottenere una pagnotta di pasta omogenea, elastica, morbida e non appiccicosa (aggiungere altra farina se necessario). Lasciare riposare il tempo necessario alla lievitazione (all’incirca 1 ora) avendo cura di coprire la pirofila con un panno umido per non far seccare l’impasto. Quando la pasta sarà lievitata, versarla su un piano, darle la forma di una pagnotta rotonda e metterla in una teglia bassa, capiente e foderata con carta forno. Coprirla con un panno umido e lasciar riposare per un’altra ora. Quindi infornare a 200 gradi per 40-50 minuti. Quando il pane sarà pronto, spegnere il forno e lasciarlo al suo interno per altri 10 minuti così da ottenere una crosta più croccante. Estrarre e lasciar raffreddare su una gratella. Nota: Il tipico Pane toscano dovrebbe essere cotto nel forno a legna. La sua caratteristica è di essere completamente privo di sale, quindi è ideale per accompagnare cibi particolarmente saporiti, come prosciutto toscano tagliato a mano, o anche piccanti. (*) La biga è un preimpasto lasciato fermentare per diverse ore (da 12 a 48) e viene impiegato nella panificazione. L’impiego della biga permette di ottenere un prodotto con maggiore digeribilità, tempi di conservazione più lunghi, ma anche più saporito e profumato, oltre che con una mollica più compatta

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.In una ciotola capiente preparare la biga(*) impastando 100 gr di farina con 50 ml di acqua tiepida, 5 gr di lievito di birra e lasciar lievitare per 12 ore coprendo la ciotola con una pellicola trasparente. L’impasto deve essere lavorato abbastanza per renderlo omogeneo. Quando la biga sarà pronta, versare la biga in una pirofila capiente, unire l’altra acqua, la farina, lo zucchero, il lievito e impastare energicamente fino ad ottenere una pagnotta di pasta omogenea, elastica, morbida e non appiccicosa (aggiungere altra farina se necessario). Lasciare riposare il tempo necessario alla lievitazione (all’incirca 1 ora) avendo cura di coprire la pirofila con un panno umido per non far seccare l’impasto. Quando la pasta sarà lievitata, versarla su un piano, darle la forma di una pagnotta rotonda e metterla in una teglia bassa, capiente e foderata con carta forno. Coprirla con un panno umido e lasciar riposare per un’altra ora. Quindi infornare a 200 gradi per 40-50 minuti. Quando il pane sarà pronto, spegnere il forno e lasciarlo al suo interno per altri 10 minuti così da ottenere una crosta più croccante. Estrarre e lasciar raffreddare su una gratella. Nota: Il tipico Pane toscano dovrebbe essere cotto nel forno a legna. La sua caratteristica è di essere completamente privo di sale, quindi è ideale per accompagnare cibi particolarmente saporiti, come prosciutto toscano tagliato a mano, o anche piccanti. (*) La biga è un preimpasto lasciato fermentare per diverse ore (da 12 a 48) e viene impiegato nella panificazione. L’impiego della biga permette di ottenere un prodotto con maggiore digeribilità, tempi di conservazione più lunghi, ma anche più saporito e profumato, oltre che con una mollica più compatta

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.In una ciotola capiente preparare la biga(*) impastando 100 gr di farina con 50 ml di acqua tiepida, 5 gr di lievito di birra e lasciar lievitare per 12 ore coprendo la ciotola con una pellicola trasparente. L’impasto deve essere lavorato abbastanza per renderlo omogeneo. Quando la biga sarà pronta, versare la biga in una pirofila capiente, unire l’altra acqua, la farina, lo zucchero, il lievito e impastare energicamente fino ad ottenere una pagnotta di pasta omogenea, elastica, morbida e non appiccicosa (aggiungere altra farina se necessario). Lasciare riposare il tempo necessario alla lievitazione (all’incirca 1 ora) avendo cura di coprire la pirofila con un panno umido per non far seccare l’impasto. Quando la pasta sarà lievitata, versarla su un piano, darle la forma di una pagnotta rotonda e metterla in una teglia bassa, capiente e foderata con carta forno. Coprirla con un panno umido e lasciar riposare per un’altra ora. Quindi infornare a 200 gradi per 40-50 minuti. Quando il pane sarà pronto, spegnere il forno e lasciarlo al suo interno per altri 10 minuti così da ottenere una crosta più croccante. Estrarre e lasciar raffreddare su una gratella. Nota: Il tipico Pane toscano dovrebbe essere cotto nel forno a legna. La sua caratteristica è di essere completamente privo di sale, quindi è ideale per accompagnare cibi particolarmente saporiti, come prosciutto toscano tagliato a mano, o anche piccanti. (*) La biga è un preimpasto lasciato fermentare per diverse ore (da 12 a 48) e viene impiegato nella panificazione. L’impiego della biga permette di ottenere un prodotto con maggiore digeribilità, tempi di conservazione più lunghi, ma anche più saporito e profumato, oltre che con una mollica più compatta.

La ripubblicazione su altri siti o blog di questo testo è severamente vietata.In una ciotola capiente preparare la biga(*) impastando 100 gr di farina con 50 ml di acqua tiepida, 5 gr di lievito di birra e lasciar lievitare per 12 ore coprendo la ciotola con una pellicola trasparente. L’impasto deve essere lavorato abbastanza per renderlo omogeneo. Quando la biga sarà pronta, versare la biga in una pirofila capiente, unire l’altra acqua, la farina, lo zucchero, il lievito e impastare energicamente fino ad ottenere una pagnotta di pasta omogenea, elastica, morbida e non appiccicosa (aggiungere altra farina se necessario). Lasciare riposare il tempo necessario alla lievitazione (all’incirca 1 ora) avendo cura di coprire la pirofila con un panno umido per non far seccare l’impasto. Quando la pasta sarà lievitata, versarla su un piano, darle la forma di una pagnotta rotonda e metterla in una teglia bassa, capiente e foderata con carta forno. Coprirla con un panno umido e lasciar riposare per un’altra ora. Quindi infornare a 200 gradi per 40-50 minuti. Quando il pane sarà pronto, spegnere il forno e lasciarlo al suo interno per altri 10 minuti così da ottenere una crosta più croccante. Estrarre e lasciar raffreddare su una gratella. Nota: Il tipico Pane toscano dovrebbe essere cotto nel forno a legna. La sua caratteristica è di essere completamente privo di sale, quindi è ideale per accompagnare cibi particolarmente saporiti, come prosciutto toscano tagliato a mano, o anche piccanti. (*) La biga è un preimpasto lasciato fermentare per diverse ore (da 12 a 48) e viene impiegato nella panificazione. L’impiego della biga permette di ottenere un prodotto con maggiore digeribilità, tempi di conservazione più lunghi, ma anche più saporito e profumato, oltre che con una mollica più compatta.

2 komentarze

  1. Olu kochana, a jakiej maki uzywasz? Chodzi mi o stopien przemialu, albo czy to np. musi byc semolina? I jeszcze – czy z tego ciasta robisz tez schiacciate? Bo ja – przy okazji wypiekania toskanskiego chleba – zawsze robie z czesci ciasta schiacciate, ktora zjadamy zaraz po wyjeciu z piekarnika. Tylko ze zawsze korzystalam z innego przepisu, a dzis postanowilam wyprobowac Twoj. Mam nadzieje, ze z dobrym skutkiem:-)

    • Schiacciate robie troche prosciej, postaram sie podac przepis w niedalekiej przyszlosci. Zamiast semoliny mozna dodac krupczatke.

Post a Reply

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *